Metro reloading

Lilla

Lilla

Annunci

Crisi, come ti rifaccio l’amore

Lost in translation

Lost in translation

In che modo le trasformazioni economiche hanno mutato la passione. Non parlo di amori via chat o peggio del web porno o ancora dei flirt sul posto di lavoro. Nel mirino c’è, invece, un dato che credo stia al fondo della questione: «L’amore – nella produzione di reti affettive, schemi di cooperazione e soggettività sociali – è una potenza economica». Continua a leggere

Ecco loro per esempio…

;

I blog with BE Write

Già il titolo è geniale, quasi un verso poetico più che un testo in prosa. Magari per strizzare l’occhio a Palmabrogio/Pozzetto, poeta di periferia trasferitosi in città a cercar fortuna. Oppure, titolo di un’istantanea, di una coppia ripresa da sguardo scaltro proprio come quello di Clic/Celentano. Ecco noi per esempio è una pellicola degli anni settanta, diretta da Sergio Corbucci, la prima in cui sono protagonisti i due attori comici, poi cimentatosi in Lui è peggio di me. Milano da bere l’ultima, Milano in lotta la prima. Metropoli vista nelle sue pieghe malavitose, città catturata sulla strada o dentro i movimenti della contestazione al modello borghese. In mezzo le storie postfordiste di chi non ha un lavoro fisso, nè una famiglia precisa, che fa sesso libero (in foto il nudo integrale di Ludovica/Barbara Bach, nel ruolo di una ninfomane), che campa alla giornata difendendosi dalla giungla metropolitana.

Vivere e riprodurre la vita

Sarebbe preferibile che le procedure di riproduzione della nostra vita non coincidessero con le abitudini della vita stessa. Altrimenti, l’unica routine sarebbe il lavoro. La nostra generica esistenza si compone di questi due assi che, un tempo, erano nettamente distinti, adesso, invece, tendono a sovrapporsi. Le canoniche otto ore fordiste mettevano tra parentesi la vita che esisteva immediatamente prima e dopo questo tempo. Ora, mettendo al lavoro le comuni doti vitali della nostra condotta, cioè linguaggio e socialità, oltre che nella fine del lavoro sul lungo periodo, sul breve, ha ragione Marazzi, si incorre nel lavoro senza fine. Al netto di queste osservazioni, il guaio è quando le circostanze riducono sia la vita che la sua riproduzione.

Metropoli & postfordismo

Metropoli & postfordismo

Doisneau, bacio metropolitano

Bisou

Bisou

Parigi, anni ’50. Hotel de Ville. La folla procede veloce e distratta. Un bacio interrompe il convulso incedere dei passanti, sfida gli urti e gli shock da marciapiede. Il clic della macchina fa il paio con lo schiocco di bocca contro bocca. Lo scatto immortala gli amanti, che da far loro sospendono la routine frenetica della metropoli.