Quelli che… il calcio e l’orgasmo

Col corpo che via via raggiunge il massimo della tensione e i nervi che diventano duri come di marmo, raccolgo la sfera evitando l’out. Lingua rossa in mezzo ai denti e battito in crescendo, mi incuneo e penetro dentro la retrovia, azzerando ogni chance di difesa avversaria. Adesso è mia, solo mia, faccio breccia. Mi dimeno con scioltezza, accarezzo di destro e poi di sinistro, rientro e convergo verso il centro, sferro il colpo decisivo. La gamba diventa tutt’uno con la palla e il cuore spacca pompando sangue, irrorando il gesto che esplode in una saetta diritta e precisa e lunga che s’infila nell’angolo impossibile. Sbatte la rete contro l’inferriata e ancora un brivido mi sale dalle calcagna fin su la testa, quasi volesse uscir dal cervello. Finalmente scarico a terra l’elettricità raggrumatasi nei tendini tirati fino all’osso, mollo la presa e ammorbidisco le cosce. Mi giro dall’altra parte, rientrando in posizione, col viso ancora accalorato…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...