Tu non sai chi sono io…

E’ la frase prununciata dal potere dominante quando perde le parole del confronto e non sa più che dire. E si rifuggia, così, dietro il paravento subdolo della minaccia. La proposizione, secondo la Corte di Cassazione, configura un reato (sentenza numero 11621 del 2012).

Si tratta di una performance linguistica infelice, davvero triste, segno di debolezza e mancanza di lucide risorse argomentative. “Tu non sai chi sono io…”, lo dice il padrone, il politico, il re della savana. A sentirli, basta metterci un po’ di ironia, e scoppiare a ridere… Cos’altro sennò?

Annunci

2 thoughts on “Tu non sai chi sono io…

  1. una frase che dalle nostre parti ancora adesso i ragazzi la usano spesso e in passato da spavaldo la usavo anche io, ripensando a quei tempi andati ora ci rido sopra. ahahah
    complimenti ancora per il blog e per gli argomenti trattati.

    • Grazie Sergio, sì infatti ci ridiamo sopra. Ma un conto è la frase detta da ragazzi, altra cosa è la stessa frase detta dal potente di turno solo per esibire il suo petto… di pollo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...