Miracolo, quando non ci arrivi con le buone ragioni

Lo statuto epistemologico del miracolo consiste nel flop di un’argomentazione logico-linguistica. Facciamo ricorso all’extraterrestre e al superstizioso quando danno buca le ragioni e i motivi da fornire per dare conto di questo o quello. Una giornata andata male, una bocciatura, un evento positivo o negativo ma imprevisto, una malattia. Proprio perché immersi dentro un mondo raziocentrico, noi conosciamo il miracolo e ne facciamo uso ogni volta in cui le nostre umane ragioni si scoprono troppo deboli. Prima del miracoloso c’è il pensiero critico, quello che individua il limite, il suo limite, lo pensa e tenta di capire se e come valicarlo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...