Fatti di parole, ma niente chiacchiere

Ci sono 'pipe' e pipe

Ci sono ‘pipe’ e pipe

 

Quando si racconta di una cosa, il discorso non è la copia mimetica di ciò di cui si parla. Ogni versione che si dà di un fatto ne restituisce anche un’interpretazione, un profilo. Qualsiasi abitudine simbolica, dallo scrittore al cineasta, dall’ultimo dei cronisti all’oratore più raffinato, mette all’opera un linguaggio che non ha alcuna corrispondenza col mondo là fuori. L’ha messo in chiaro molto bene Magritte, affascinato com’è dal rapporto conflittuale fra segni (parole e immagini) e oggetti. Ecco perché, a seconda delle esigenze, conviene essere aderenti alle cose, tentare di ricucire il gap per evitare di perdersi in chiacchiere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...