Capitale, profilo di un killer contemporaneo

Durante una conversazione, il professor Enzo Ciconte ha affermato che il sistema produttivo dominante è criminogeneo. Volendo dire che è funzionale agli interessi della criminalità organizzata. Aggiungerei, che gli attuali rapporti di forza sono criminogeni anche al netto della mafia. Perché la successione dei suicidi che toglie la vita a lavoratori e imprenditori disegna il profilo di uno spietato killer contemporaneo. Il sistema uccide nella misura in cui mette alla prova la sopravvivenza quotidiana. Quando le abitudini si sgretolano perché non ti raccapezzi più sul modo in cui potresti riprodurle giorno dopo giorno, allora è il capolinea. E’ l’età mezzo, il medioevo della postmodernità, che sta cambiando le regole del gioco e che riscriverà la pagina dei vinti e dei vincitori.

Intervista a Ciconte, Calabria Ora del 12/05/2012

Intervista a Ciconte, Calabria Ora del 12/05/2012

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...